ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ossezia del Sud: un plebiscito per dire addio alla Georgia

Lettura in corso:

Ossezia del Sud: un plebiscito per dire addio alla Georgia

Dimensioni di testo Aa Aa

99% di sí all’indipendenza dell’Ossezia del Sud dalla Georgia. É l’esito, annunciato da fonti della commissione elettorale, del referendum organizzato nella regione caucasica. Secondo le stesse fonti Edouard Kokoity è stato rieletto presidente dell’autoproclamata repubblica.

Orgoglio e soddisfazione nel primo commento di Kokoity. “Sono sicuro che con il contributo di tutti ce la faremo a vivere in un’Ossezia del Sud libera, unita e indipendente” L’Ossezia del Sud si è resa indipendente dalla Georgia nel 1992 dopo due anni di guerra civile, ma la sua autonomia non è riconosciuta dalla comunità internazionale, neppure dalla Russia che pure ne sostiene le spinte secessioniste.

Il referendum è stato promosso proprio con l’intento di formalizzare l’indipendenza e costringere il mondo a prenderne atto. Si tratta solo della prima tappa. L’obiettivo della regione, dove vivono circa 70 mila persone, è in realtà quello di unirsi all’Ossezia del Nord e aderire, come un unico paese, alla Federazione russa. Obiettivo contro il quale si oppone il governo di Tiblisi che non intende rinunciare al proprio controllo sulla regione.