ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mahmoud Abbas promette governo unità nazionale entro fine mese

Lettura in corso:

Mahmoud Abbas promette governo unità nazionale entro fine mese

Dimensioni di testo Aa Aa

A due anni dalla morte di Yasser Arafat, le due fazioni palestinesi di Fatah e Hamas sembrano aver trovato un accordo capace di mettere fine alle sanzioni imposte dalla comunità internazionale. Rivolgendosi alle migliaia di persone che affollavano il piazzale adiacente la Muqata, ex quartier generale di Arafat a Ramallah, Mahmoud Abbas ha promesso che un governo di unità nazionale vedrà la luce entro fine mese.

Il presidente dell’autorità palestinese ha poi rivolto parole dure contro Israele per il massacro di Beit Hanun, che ha fatto 19 vittime, in particolare donne e bambini. Una ferita che brucia ancora di più dopo il veto con il quale, al Palazzo di vetro di New York, gli Stati Uniti hanno affossato una bozza di risoluzione che condannava l’offensiva israeliana nella striscia di Gaza e chiedeva il ritiro di Tsahal.

Per l’ambasciatore americano John Bolton, la risoluzione promossa dal Qatar a nome dei paesi arabi era prevenuta contro Israele e politicamente motivata. Un portavoce di Abbas ha dichiarato che la posizione statunitense incoraggia Israele a proseguire nella sua offensiva contro il popolo palestinese. Il governo israeliano aveva imputato a un errore tecnico la strage di civili di mercoledì scorso a Beit Hanun.