ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Darfur: missioni umanitarie a rischio per mancanza di fondi

Lettura in corso:

Darfur: missioni umanitarie a rischio per mancanza di fondi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione Africana non ha piu soldi per il Darfur e le Nazioni Unite hanno rinviato un incontro per decidere sull’invio di altre forze nella regione. Due annunci preoccupanti per il futuro della regione sudanese sconvolta da una violenta guerra civile cominciata nel marzo del 2003.

Said Djinnit, commissario per la pace a la sicurezza dell’organizzazione che raggruppa 53 paesi di tutto il continente africano, è arrivato in Darfur per spiegare le difficoltà dell’Unione Africana. “Il supporto finanziario rimane precario. Ci sono state dichiarazioni di intenti, ma non bastano a garantire la missione fino alla fine dell’anno”.

Nel frattempo a New York un Consiglio di Sicurezza dell’Onu diviso sulla questione ha annullato all’improvviso un meeting con l’Unione Africana ad Addis Abeba. Secondo fonti diplomatiche non si sarebbe raggiunto un accordo sull’ordine del giorno dell’incontro.

L’ Unione Africana, presente nella regione con una forza di pace di 7.000 uomini, ha tentato fino ad oggi di arginare la violenza delle milizie arabe Janjaweed, sostenute dal Governo di Khartum, la capitale del Sudan. In totale sono di più di 14.000 operatori umanitari presenti nella regione.