ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gay Pride a Gerusalemme relegato in uno stadio. La polizia arresta 30 omosessuali

Lettura in corso:

Gay Pride a Gerusalemme relegato in uno stadio. La polizia arresta 30 omosessuali

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla fine, le paure di attentati e le pressioni degli ultra-conservatori e perfino del Vaticano hanno avuto effetto. Il gay pride, la giornata dell’orgoglio omosessuale in Israele è stata confinata all’interno di un campo sportivo universitario di Gerusalemme, letteralmente blindato dallo schieramento di tremila agenti di polizia.

Nonostante tutto, mescolando musica e slogans inneggianti ai diritti di gay e lesbiche, per i quattromila presenti nello stadio il clima è rimasto festoso. Una certa tensione si è registrata fuori dallo stadio, quando alcuni gruppi hanno tentato di sfidare il divieto di sfilare in corteo, provocando tanto la reazione della polizia che degli ultra-ortodossi.

Gli incidenti sono stati subito sedati, e gli agenti hanno arrestato almeno 30 militanti per i diritti degli omosessuali.