ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Critiche a Israele per la strage di Beit Hanun

Lettura in corso:

Critiche a Israele per la strage di Beit Hanun

Dimensioni di testo Aa Aa

I Paesi arabi, all’Onu, hanno condannato il sanguinoso attacco dell’artiglieria israeliana che ha martedì ha portato alla morte di 18 civili palestinesi. A Beit Hanun, ieri si sono celebrati i funerali delle vittime. Mentre a New York in una riunione allargata, convocata appositamente dal consiglio di sicurezza, le critiche allo stato ebraico si sono fatte sentire:

“Questo è terrorismo di stato – ha detto Riyad Mansour, l’osservatore palestinese alle Nazioni Unite – Sono crimini di guerra per cui i responsabili devono rispondere in base alla legge internazionale”.

Israele ha riconosciuto l’errore, tecnicamente provocato da un problema ai sistemi di mira. Ma il suo ambasciatore, Daniel Carmon, ha ribadito che lo stato ebraico non può rinunciare a difendersi: “Quando potremo dire basta, è abbastanza? Dopo 1.000 razzi? Dopo 2.000”.

I membri del Consiglio di sicurezza non hanno accettato di mettere ai voti una risoluzione di condanna.

La maggioranza delle vittime di Beit Hanun sono donne e bambini. L’esercito ha promesso che non riprenderà i bombardamenti fino a che non saranno conclusi tutti gli accertamenti. La minaccia di attentati di rappresaglia in Israele invece incombe.