ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una serie di attentati in Iraq

Lettura in corso:

Una serie di attentati in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Baghdad affonda nuovamente nella violenza, tre giorni dopo la condanna a morte per Saddam Hussein. Un’autobomba è esplosa oggi nel nord della capitale, uccidendo un civile e ferendone sei altri. Nel centro della città, in un altro attacco, alcuni razzi hanno ucciso tre persone e ne hanno ferite una decina. Questo è ciò che resta di un caffè, dove ieri un kamikaze si è fatto esplodere. Il locale si trovava in un quartiere sciita, nel nord di Baghdad. Più di venti persone sono morte, altrettante sono rimaste ferite.

Anche oggi la lista dei feriti è lunga, come è lunga quella degli attentati e degli scontri a fuoco, che hanno colpito oltre che la capitale anche altre città irachene, soprattutto Mahmoudia, a sud di Baghdad. Sembra cadere nel vuoto, l’appello alla riconciliazone e all’unità nazionale lanciato inaspettatamente ieri anche dall’ex presidente iracheno.

Saddam Hussein, compare oggi nuovamente di fronte ai giudici, dopo essere stato condannato a morte per impiccagione domenica. Le accuse a suo carico in questo nuovo processo sono di genocidio contro il popolo curdo, per la campagna militare di Anfal alla fine degli anni ’80.

Secondo il premier iracheno Nuri Al Maliki l’ex rais sarà giustiziato entro la fine dell’anno.