ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kirghizistan verso una soluzione della crisi

Lettura in corso:

Kirghizistan verso una soluzione della crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

La protesta continua a Bishkek, capitale del Kirghizistan, mentre al parlamento si prospetta una via d’uscita alla crisi politica. I sostenitori del presidente Kurmanbek Bakiev hanno manifestato nuovamente poco lontano da dove sfilavano i suoi oppositori, che lo accusano di corruzione e di non aver mai attuato le riforme promesse.

Ma al parlamento si è trovato un accordo tra opposizione e deputati filogovernativi per modifiche alla costituzione che riducano nettamente i poteri del capo dello stato e accrescano quelli dell’assemblea. Bakiev ha accettato di far votare il testo al parlamento. La nuova legge fondamentale passerà se due terzi della camera lo approva.

L’opposizione protesta da una settimana e ieri si è scontrata per la prima volta violentemente con i sostenitori del presidente.
Se la nuova costituzione verrà approvata, i manifestanti potrebbero rinunciare a chiedere le dimissioni di Bakiev.