ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hamas annuncia ritorsioni dopo la strage nella Striscia di Gaza

Lettura in corso:

Hamas annuncia ritorsioni dopo la strage nella Striscia di Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

Rischia di far ripartire lo stillicidio degli attentati e delle ritorsioni, la strage di civili palestinesi di questa notte nellaq Striscia di Gaza. L’incursione degli uomini di Tsahal – ancora in mattinata ostacolata dalle pietre degli adolescenti palestinesi – è costata finora 18 vittime, tredici delle quali appartenenti a un unico nucleo familiare. Il blitz, che ha anche visto l’impiego di aerei da guerra, è il più sanguinoso da quattro anni a questa parte.

Netta, da Damasco, in Siria, la reazione di Khaled Meshaal, portavoce di Hamas, che ha annunciato ritorsioni. “La nostra non è una condanna a parole. Faccio appello ai gruppi palestinesi affinché attivino la resistenza, nonostante le difficili situazioni sul campo. La nostra fiducia nell’ala militare è grande”.

In giornata, due razzi di tipo Qassam hanno colpito la città israeliana di Sderot, causando un ferito lieve, secondo fonti militari. Proprio la neutralizzazione delle basi dei Qassam, è la giustificazione ufficiale degli interventi nella Striscia di Gaza, dove tuttavia la pressione militare israeliana è aumentata dopo il sequestro a giugno di un caporale di Tsahal.

Dal pomeriggio le autorità dello stato ebraico hanno posto in stato d’allerta le forze di sicurezza in tutto il paese, nel timore di attentati.

L’incursione di Gaza ha sollevato critiche in tutto il mondo: dalla Francia alla Spagna, dalla Gran Bretagna all’Italia.