ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Proteste ufficiali contro la caccia alle balene in Islanda

Lettura in corso:

Proteste ufficiali contro la caccia alle balene in Islanda

Dimensioni di testo Aa Aa

A difesa delle balene, venticique stati tra cui l’Italia hanno deciso di protestare contro l’Islanda. Il governo di Reykjavik ha ripreso a metà ottobre la caccia ai grandi cetacei.

L’Islanda è diventata cosí il terzo paese insieme alla Norvegia e al Giappone a violare la moratoria internazionale che dal ’86 protegge le balene.

Secondo gli islandesi l’abbondanza di cetacei nelle loro acque giustifica il provvedimento, è stata autorizzata la cattura di 30 balenottere minori e di 9 balenottere comuni, considerate a rischio di estinzione.

L’Unione mondiale per la conservazione delle specie ha criticato la decisione islandese e espresso preoccupazione per l’aumento della caccia, malgrado il calo dei consumi. Quest’anno la Norvegia ha permesso la cattura di oltre 1000 balenottere minori, mentre il Giappone consente la caccia a fini scientifici.