ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il movimento sindacale, dalle origini fino ai no global

Lettura in corso:

Il movimento sindacale, dalle origini fino ai no global

Dimensioni di testo Aa Aa

Figlio della rivoluzione industriale, il sindacato nasce nella seconda metà dell’Ottocento, quando la questione operaia si impone all’attenzione del mondo. Rivendicazioni salariali e lavorative sono al centro delle grandi manifestazioni del secolo scorso. Il movimento sindacale si espande insieme alle prime economie mondiali, Gran Bretagna e Stati Uniti in testa. Ed entra in crisi quando cambia la congiuntura economica, negli anni ’70 e ’80.

Disoccupazione, licenziamenti, chiusura delle fabbriche. Il sindacato scende in strada, ma fatica a difendere i diritti dei lavoratori. Nel 1994 vede la luce l’Organizzazione Mondiale del Commercio, con l’obiettivo di creare un nuovo ordine economico a livello globale. I sindacati danno la loro benedizione, convinti che il libero commercio finirà per favorire la crescita e quindi anche l’impiego. Ma il neoliberismo impone nuovi sacrifici ai lavoratori, in termini di delocalizzazione e precarietà. Il sindacato scopre la faccia più dura della globalizzazione, quella che manca di una dimensione sociale.

Le cifre parlano chiaro. Su sei miliardi di abitanti al mondo, 2,8 vivono con meno di due dollari al giorno. Nei venti paesi più ricchi, gli stipendi sono 37 volte quelli dei venti paesi più poveri. E Le dieci maggiori società multinazionali hanno un valore di mercato più alto del prodotto interno lordo di 150 paesi membri dell’Onu. Con il crescere del divario tra ricchi e poveri del mondo, si affaccia sulla scena il movimento no global. Il suo battesimo del fuoco avviene a Seattle nel 1999, a margine del summit dell’Organizzazione Mondiale per il Commercio.

A Porto Alegre nel 2001 ha luogo il primo Social Forum mondiale: una sorta di contraltare rispetto al Forum economico e sociale di Davos. E’ in questa cornice, l’anno scorso, che viene annunciata la nascita della Confederazione Sindacale Internazionale.