ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bolivia, primi contratti dopo la nazionalizzazione dell'energia

Lettura in corso:

Bolivia, primi contratti dopo la nazionalizzazione dell'energia

Dimensioni di testo Aa Aa

La nazionalizzazione dell’energia voluta dal presidente boliviano Evo Morales vive oggi un capitolo importante, con la firma di contratti con due compagnie petrolifere, la francese Total e la statunitense Vintage. Total si è impegnata a investire un miliardo e mezzo di euro, soprattutto nella ricerca e nello sfruttamento di riserve di gas nella regione del Chaco.

Secondo la nuova normativa, le compagnie straniere che operano in Bolivia debbono cedere allo Stato la maggioranza della partecipazione nelle società locali di sfruttamento dell’energia. “Come succede in Paesi socialisti come Cuba e Venezuela – ha detto Morales – concediamo agli stranieri il partenariato e non la proprietà delle nostre risorse naturali”.

La Bolivia, Paese più povero del Sud America, possiede le seconde riserve naturali di gas del continente dopo quelle venezuelane. Nei prossimi giorni, Morales annuncerà la nazionalizzazione anche delle miniere.