ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un trimestre disastroso per Ford

Lettura in corso:

Un trimestre disastroso per Ford

Dimensioni di testo Aa Aa

Un trimestre cosi negativo alla Ford non se lo ricordavano piu’. Bisogna infatti fare un passo indietro di ben 14 anni per trovare una perdita cosi importante: olte quattro miliardi e mezzo di euro.

Anche se il dato era ampiamente scontato dagli analisti il titolo della seconda casa automobilistica americana é in forte calo alla borsa di Wall Street.

Tra le cause delle maxi perdita gli oneri sociali legati al taglio occupazionale negli stabilimenti del Nord America.

Dopo avere chiuso il 2005 con un bilancio positivo i guai per la casa di Detroit sono inziati subito con una perdita di quasi un miliardo di euro nel primo trimestre fino al mega defict degli ultimi tre mesi .

Un battesimo di fuoco dunque per il neo presidente Alan Mulally proveniente da Boeign chiamato in tutta fretta il mese scorso a prendere il posto di William Ford.

Tempi duri per i dipendenti. Nel’ambito del piano di ristrutturazione altri 30 mila lavoratori del gruppo statutinitensi saranno licenziati entro il 2008 in anticipo di quattro anni rispetto alla scadenza prevista.