ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Francia teme un riesplodere delle violenze urbane

Lettura in corso:

La Francia teme un riesplodere delle violenze urbane

Dimensioni di testo Aa Aa

Un anno dopo l’esplosione delle violenze urbane, le auto bruciate domenica preoccupano la Francia. La polizia è in allerta, alcuni agenti pensano che nelle banlieues si voglia marcare l’anniversario con una nuova guerriglia.

Domenica una trentina di giovani nel quartiere dormitorio di Grigny alla periferia sud di Parigi hanno dato fuoco ad un autobus e a quattro auto. Gli autisti dei mezzi pubblici si rifiutano ora di entrare nel quartiere. Esasperati, gli abitanti.

L’anno scorso le violenze durarono tre settimane.

A qualche mese dalle presidenziali, il premier Nicholas Sarkozy, sostiene che il governo ha investito molto per favorire la coesione sociale. I socialisti, Dominique Strauss-Kahn in testa, sostengono invece che i problemi di fondo all’origine delle violenze restano irrisolti.