ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bulgaria. Presidenziali. Domenica secondo turno

Lettura in corso:

Bulgaria. Presidenziali. Domenica secondo turno

Dimensioni di testo Aa Aa

Georgi Parvanov dovrà aspettare domenica prossima per iniziare il secondo mandato presidenziale.
Le elezioni in Bulgaria caratterizzate da un altissimo tasso d’astensione, 57%, costringono il capo dello stato a un inedito ballottaggio con il candidato dell’ultradestra nazionalista Volen Siderov che ha approfittato del voto di protesta e della crisi della destra istituzionale.
Siderov si è piazzato secondo con il 21,5% dei voti.
Parvanov ne ha ottenuti il triplo.
Ecco perchè il nuovo appuntamento elettorale sarà una pura formalità.
La gente per strada racconta:

“E’ stato un risultato annunciato. Non c’era scelta. L’unico candidato possibile si chiamava Parvanov” spiega questa donna.

“Penso che la gente non voglia votare. Non ha nessuna fiducia nell’attuale classe politica”

“Era chiaro che con la destra a pezzi l’unico che poteva vincere era Parvanov. La gente ha perso ogni speranza”.

Parvanov, ex comunista oggi convertitosi al capitalismo, è stato il principale artefice del nuovo corso europeista della Bulgaria. Il prossimo primo gennaio il paese entrerà a far parte dell’Unione Europea. Grazie anche alle nuove leggi che favoriscono gli investimenti stranieri i parametri imposti da Bruxelles sono stati rispettati. I nuovi poveri e gli esclusi dal sistema sono pero’ legioni e lo scontento è stato intercettato da Siderov e dalla propaganda ultranazionalista che tra le altre cose non digerisce l’adesione del paese alla Nato.