ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bulgaria, presidenziali, 60 per cento al socialista Parvanov ma si dovrà andare al ballottaggio

Lettura in corso:

Bulgaria, presidenziali, 60 per cento al socialista Parvanov ma si dovrà andare al ballottaggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Con il 60,8 per cento dei voti, il socialista Georgi Parvanov, capo dello stato uscente, ha vinto il primo turno delle elezioni presidenziali in Bulgaria. Tuttavia, l’affluenza rimasta al 42,5 per cento rende necessario un secondo turno di ballottaggio domenica prossima. Parvanov, la cui carriera politica era iniziata nel 1981, prima della caduta del regime comunista, ha commentato con soddisfazione i primi risultati.

A contendere l’elezione a Parvanov sarà il candidato della destra populista e xenofoba, Volen Siderov, che ha ottenuto il 22,5 per cento dei consensi sulla base di un programma rivolto ad assimilare le importanti minoranze etniche del paese e dichiaratamente ostile all’ingresso della Bulgaria nell’Unione europea. Ingresso fissato per il prossimo 1. gennaio 2007 da una decisione della Commissione europea poi confermata dal recente vertice dei ministri degli Esteri.

Proprio la scelta europeista ed atlantica del presidente Parvanov, protagonista anche di un processo di socialdemocratizzazione del suo stesso partito, è risultata decisiva per il suo risultato nelle urne, nonostante sotto la sua guida il paese non sia riuscito a debellare la dilagante corruzione né il crimine organizzato.