ULTIM'ORA

L'Ungheria commemora l'insurrezione del 1956

Lettura in corso:

L'Ungheria commemora l'insurrezione del 1956

Dimensioni di testo Aa Aa

Cominciate le celebrazioni del 50 esimo anniversario della rivolta ungherese, la prima insurrezione spontanea popolare contro una dittatura comunista nell’Europa Orientale. Il via è stato dato da una messa celebrata nella basilica di Santo Stefano. Presente anche il premier Ferenc Gyurcsany.

Nel 1956, il popolo ungherese si ribellò alla dittatura comunista. Ma i carri armati sovietici entrarono a Budapest e repressero nel sangue la rivolta. Per ricordare le circa 3000 vittime ungheresi è stata inaugurata domenica dal ministro della difesa anche l’expo permanente degli eroi.

Ma l’Ungheria non è unita nella rievocazione. Lunedì, ci saranno due distinte cerimonie: quella ufficiale, con i Capi di Stato e quella promossa dall’opposizione, che non perdona al premier Gyurcsany lo scandalo di settembre.
I contestatori lo considerano anche colpevole di essere stato un leader della gioventù comunista sotto il regime e di dirigere un partito che è l’erede diretto del vecchio Partito socialista.