ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spari su Hanyeh, nessun ferito, ma la tensione politica resta alta

Lettura in corso:

Spari su Hanyeh, nessun ferito, ma la tensione politica resta alta

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo ministro palestinese Ismail Haniyeh stava tornando dalla moschea di Nusseirat, nella striscia di Gaza dopo l’abituale preghiera del venerdì e sulla strada del ritorno il suo convoglio è stato colpito da dei proiettili. Haniyeh, rimasto illeso, aveva appena pronunciato un discorso molto forte contro il leader dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmud Abbas e aveva criticato il suo progetto di indire elezioni anticipate. Ma non è stato il suo discorso ad aver provocato la sparatoria e l’incendio di una delle auto del convoglio. Responsabile sarebbe invece un gruppo di familari di un attivista di Fatah ucciso nei recenti scontri con i militanti di Hamas.

Fatah e Hamas avevano deciso di impegnarsi per porre fine alle violenze che rischiano di far sprofondare i territori palestinesi nella guerra civile. Ma proprio con il discorso di oggi alla moschea di Nusseirat il primo ministro palestinese potebbe aver posto un ostacolo a questo processo. Haniyeh ha detto che tutte le idee del leader della Anp hanno solo come obiettivo di “scalzare Hamas dal governo, come vogliono gli Stati Uniti” Mahmud Abbas, dal canto suo, ha parlato di “decisioni categoriche” imminenti per per foramare un nuovo governo. Da oggi c‘è un dubbio in piu su queste trattative.