ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del nord: no all'escalation. Per Rice la strada del negoziato resta aperta

Lettura in corso:

Corea del nord: no all'escalation. Per Rice la strada del negoziato resta aperta

Dimensioni di testo Aa Aa

La via del dialogo con la Corea del nord rimane aperta. Il segretario di stato americano Condoleezza Rice lo ha detto, in conferenza stampa, dopo il colloquio, a Seul, con il ministro degli esteri sudcoreano Ban Ki-moon: “La cosa importante secondo me è ciascuno di noi prenda coscienza dei forti argomenti che abbiamo per convincere la Corea del nord a tornare al negoziato a sei e a prendere sul serio la trattativa sullo smantellamento del suo programma militare atomico”.

Mentre Rice e Ban erano in riunione, davanti a ministero degli esteri sudcoreano, i manifestanti brandivano cartelli a favore del dialogo con la Corea del nord e contro le sanzioni imposte dal Consiglio di sicurezza dell’ONU. Nella stessa zona, si erano dati appuntamento anche gli oppositori al governo di Ki Jong Il, scesi in piazza per la ragione esattamente opposta.

La comunità internazionale, e gli Stati Uniti in particolare, puntano molto sulla missione cinese in corso a Pyong Yang. L’emissario di Pechino è latore di un messaggio forte contro nuovi esperimenti atomici della Corea del nord, dopo quello compiuto il 9 ottobre. La Cina è la principale finanziatrice del regime nordcoreano, e la sua voce dovrebbe contare.