ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

2009, anno della liberalizzazione delle Poste. Lo ha deciso la Commissione europea

Lettura in corso:

2009, anno della liberalizzazione delle Poste. Lo ha deciso la Commissione europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Addio al vecchio postino, almeno come lo abbiamo visto finora. La Commissione europea ha dato il via ad una vera e propria rivoluzione per le poste di tutti i paesi membri. Entro il 2009 sarà infatti liberalizzato anche l’ultimo brandello di monopolio, il servizio per le lettere dal peso inferiore ai 50 gg.

“E’ l’ultimo passo, ha dichiarato il commissario per il mercato unico Charles Mccreevy, fautore del progetto, abbiamo scelto il 2009 come la data per la liberalizzazione definitiva”. La Commissione ha definito la proposta come il modo migliore per salvaguardare il servizio, un modo per promuovere allo stesso tempo qualità e libertà di scelta per i consumatori.

Alle riserve espresse da 10 paesi membri tra cui l’Italia McCreevy ritiene che il suo progetto sia una risposta adeguata. In realtà i servizi postali sono già parzialmente liberalizzati dal 2002. Mancava adesso l’ultimo tassello, per un giro d’affari a livello europeo di 88 miliardi di euro.

L’Europa guarda, così, adesso al modello dei Paesi scandinavi, dell’Olanda e della Germania che, al contrario, da tempo si battono per una liberalizzazione completa del mercato. Non sono mancate le proteste. In Gran Bretagna hanno manifestato i dipendenti degli uffici di periferia che temono di essere soppiantati dai grandi centri urbani.