ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia-Georgia, l'UE cerca la distensione senza sfidare Mosca

Lettura in corso:

Russia-Georgia, l'UE cerca la distensione senza sfidare Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea cerca di favorire il dialogo tra Russia e Georgia, ma senza urtare troppo il governo russo, uno dei principali fornitori di gas.

A Lussemburgo i ministri degli esteri europei hanno adottato un compromesso che sarà discusso venerdí al summit dei capi di stato e di governo, un vertice a cui è stato invitato anche il presidente russo Putin.

“Dopo aver letto durante questo meeting alcuni articoli su quanto siamo divisi sulla Georgia-ironizza il ministro degli esteri finlandese Erkki Tuomioja- sono felice di annunciare che i ministri non hanno avuto problemi. Non abbiamo discusso, perché c‘è stata l’unanimità sulle conclusioni e sulla loro preparazione e questo è molto per un’ Europa divisa”

Il mese scorso la detenzione in Georgia di alcuni funzionari russi accusati di spionaggio ha suscitato un’ondata di nazionalismo in Russia, dove è iniziata una sorta di caccia al georgiano.

L’Unione europea ha lanciato un appello contro le discriminazioni. I paesi baltici e scandinavi avrebbero voluto una posizione piú dura, ma i paesi dell’Europa occidentale, che dipendono dalla forniture di gas russo, hanno chiesto di ammorbidire i toni.

Il vertice europeo di Lahti doveva essere dedicato proprio alle questioni energetiche, ma con Vladimir Putin i venticinque parleranno anche dell’omicidio della giornalista Anna Politkovskaia.