ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Capo dell'esercito britannico: ritiriamoci dall'Iraq

Lettura in corso:

Capo dell'esercito britannico: ritiriamoci dall'Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Via dall’Iraq al più presto possibile: a dirlo è il capo di stato maggiore dell’esercito britannico, in un’intervista che critica apertamente la linea del governo di Londra. Secondo il generale Sir Richard Dannat, la presenza di truppe in Iraq non solo sta peggiorando la situazione sul terreno, ma acuisce anche i problemi di sicurezza nel resto del mondo.

“Se in un primo momento godevamo di un certo consenso – ha detto – ormai la tolleranza si è largamente trasformata in intolleranza”.

Il generale ha preso quest’anno il comando dei circa 7 mila soldati britannici dispiegati in Iraq. “Ingenuo”, secondo lui, il proposito dell’esecutivo di Tony Blair che intende ritirare i soldati solo quando il governo iracheno riuscirà a controllare da solo la situazione. Meglio – dice il generale – puntare a obiettivi meno ambiziosi.