ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aggiustra il tiro il generale britannico. In una intervista aveva detto: "Via dall'Iraq al più presto"

Lettura in corso:

Aggiustra il tiro il generale britannico. In una intervista aveva detto: "Via dall'Iraq al più presto"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha sollevato reazioni di diverso segno, l’intervista del capo dell’esercito britannico in cui l’alto ufficiale si dice convinto della necessità di un rapido ritiro delle truppe di Sua Maestà dall’Iraq. Oggi il generale Richard Dannatt – dopo aver avuto in nottata un colloquio col ministro della Difesa Brawne – aggiusta il tiro. Non smentisce il contenuto delle sue affermazioni, ma si dichiara stupito dell’eco suscitata dalle sue parole che, secondo il generale, sarebbero state presentate isolandole dal contesto.

“Nonostante il grande risalto riservato all’estratto da una intervista che ho dato due o tre giorni fa, e che è stata presentata come la sensazionale prova del contrasto tra il capo dell’esercito e il ministro della Difesa e il Primo ministro, ho paura di essere stato frainteso. Mi sono state attribuite cose che non corrispondono al mio modo di vedere”.

Nell’intervista pubblicata Dannatt sostiene che la presenza militare occidentale in Iraq – dove Londra mantiene 7000 militari soprattutto nel sud – stia esacerbando i problemi di sicurezza invece di risolverli. In Iraq dopo l’invasione del paese sono presenti circa 160mila truppe straniere, in maggioranza statunitensi.