ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ulster: ottimismo al vertice di Saint Andrews

Lettura in corso:

Ulster: ottimismo al vertice di Saint Andrews

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è conclusa in un clima di ottimismo la prima giornata di quello che è considerato il summit dell’ultima speranza per l’Irlanda del Nord. Per i rappresentanti britannici e irlandesi presenti a Saint Andrews, in Scozia, c‘è la volontà di rispettare i tempi. “Questo è il momento di finire il lavoro”, aveva sollecitato Tony Blair al suo arrivo. Un lavoro che consiste nel raggiungere un accordo per rimettere in funzione le istituzioni autonome nordirlandesi.

“Il mio messaggio allo Sinn Fein è che sarete voi a dover fare un passo avanti. Noi non abbiamo nulla da dare”, ha però dichiarato Ian Paisley, leader degli unionisti, usando un tono in netto contrasto con quello che ha caratterizzato il discorso del repubblicano Gerry Adams: “Spero che Paisley sia pronto come noi a risolvere i problemi”, ha detto il leader dello Sinn Fein.

Il vertice fra i dirigenti cattolici e protestanti dell’Irlanda del Nord si chiude domani. Londra ha avvisato che se entro il 24 novembre non sarà raggiunta un’intesa, l’Assemblea autonoma istituita nel 1998 con gli accordi del Venerdì Santo e sospesa nel 2002, sarà sciolta a tempo indeterminato.