ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paura a New York per lo schianto di un aereo da turismo

Lettura in corso:

Paura a New York per lo schianto di un aereo da turismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Impossible non pensare all’11 settembre, vedendo un aereo schiantarsi contro un palazzo di 52 piani, a New York. E’ successo ieri, alle quattordici e quarantacinque locali, riaccendendo la paura nell’upper east side, elegante quartiere di Manhattan. Ma questa volta tutto fa pensare a un incidente e l’Fbi esclude l’ipotesi del terrorismo. Nello schianto è morto Cory Liddle, lanciatore dei New York Yankees e proprietario del piccolo Cirrus SR20. Era proprio Liddle a pilotare il velivolo, a bordo del quale c’era anche un istruttore di volo, che è la seconda vittima accertata. La polizia lascia aperta anche l’ipotesi del suicidio.

Al momento dell’impatto, gli abitanti dell’immobile, sulla settantaduesima strada, erano in gran parte fuori casa. Feriti alcuni vigili del fuoco. L’aereo era decollato nel New Jersey e volava a vista sopra l’East River, una rotta consentita ai piccoli apparecchi.

“E’ sembrata l’esplosione di una bomba – racconta questa donna – quando sono uscita fuori, ho visto che la strada era coperta di fumo nero”. Come misura precauzionale, il comando militare ha fatto alzare in volo i caccia dell’aeronautica sopra le principali città degli Stati Uniti.