ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ankara protesta contro Parigi per il disegno di legge sul genocidio degli armeni

Lettura in corso:

Ankara protesta contro Parigi per il disegno di legge sul genocidio degli armeni

Dimensioni di testo Aa Aa

Delusione, rabbia. Il malcontento è unanime in Turchia, per quella che viene considerata una polemica pretestuosa da parte di Parigi, con l’intenzione di ostacolare l’adesione di Ankara all’Unione Europea. Nella capitale turca, alcuni manifestanti protestano davanti all’ambasciata francese. E anche gli organi di stampa non ci vanno leggeri. Il paese che ha insegnato al mondo la libertà di espressione tradisce se stesso, scrive la giornalista e scrittrice Kenize Mourad.

Ma per dissuadere i parlamentari francesi, Ankara gioca soprattutto la carta dei rapporti commerciali, minacciando di boicottare le importazioni francesi, che ammontano a 4,7 miliardi di euro. Il monumento di Place Bellecourt, a Lione, simboleggia la divisione tra Ankara e Parigi. Con le sue colonne bianche, ricorda il massacro degli armeni nel 1914, che la Turchia non vuole riconoscere come genocidio.

Ma per accontentare la lobby armena, a pochi mesi dalle elezioni presidenziali, Parigi rischia di esasperare la frattura con la Turchia.