ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del Nord: gli Usa hanno bisogno di un intervento della Cina

Lettura in corso:

Corea del Nord: gli Usa hanno bisogno di un intervento della Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

Il capo della Casa Bianca George Bush ha detto di aver sentito immediamente al telefono i leader di Cina, Russia, Corea del Sud e Giappone. Gli esperti statunitensi si sono però presi un altro giorno di tempo per poter confermare formalmente se quello effettuato sottoterra ieri dai nordcoreani è stato effettivamente un test atomico militare e non un bluff.

Willen van der Geest dell’Istituto Europeo per gli Studi Asiatici di Bruxelles spiega che gli Stati Uniti sono stati finora piuttosto calmi dopotutto: “Questo perché erano troppo preoccupati con l’Iraq e l’Afghanistan e non volevano esssere distratti dalla Corea del Nord. Ma ora la situazione nella regione è talmente brutta da non poter essere messa in secondo piano. E se non riusciranno a convincere i cinesi ad agire più incisivamente, gli Stati Uniti dovranno occuparsene loro stessi”.

Pechino e Mosca hanno reagito assai male, parlando di un test condotto in “maniera spudorata”, di “grave pregiudizio” al regime di non proliferazione nucleare inferto dalla Corea del Nord. Ma affinché le eventuali sanzioni siano efficaci, alle parole devono seguire gli atti. Perché le sole minacce di Washington, che ha già imposto da tempo un embargo e un congelamento di beni, non fanno più molta paura.