ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cresce il malcontento in Russia dopo l'omicidio della giornalista Politkovskaya. Putin promette a Bush un'inchiesta obiettiva

Lettura in corso:

Cresce il malcontento in Russia dopo l'omicidio della giornalista Politkovskaya. Putin promette a Bush un'inchiesta obiettiva

Dimensioni di testo Aa Aa

Il posto dove sabato scorso è stata assassinata la giornalista russa Anna Politkovskaya è diventato un luogo di pellegrinaggio. Fiori e manifesti si accumulano per commemorare la giornalista che indagava sulla faccia nascosta della pax russa in Cecenia.

Sono messaggi di cordoglio, ma soprattutto di protesta e di accusa, che riassumono lo stato d’animo dei molti moscoviti che rendono omaggio alla reporter uccisa:

“Se non ci difendiamo da soli – dice una passante – se il popolo non difende i giornalisti, altri ne verranno uccisi. E’ sicuro, perché il governo in carica è corrotto e i ladri hanno sempre paura della verità. Con Anna Politkovskaya è la verità che è stata uccisa”.

Il presidente russo Vladimir Putin ha atteso 48 ore per esprimersi. Parlando oggi al telefono con il suo omologo statunitense Bush, Putin ha assicurato che sarà fatto ogni sforzo per condurre un’indagine obiettiva sull’omicidio.

Reporters senza frontiere lancia un appello perché venga aperta un’inchiesta internazionale indipendente.