ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: manifestazione per i georgiani

Lettura in corso:

Mosca: manifestazione per i georgiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Diverse centinaia di persone sono scese in piazza nel centro di Mosca contro le persecuzioni delle autorità russe nei confronti dei cittadini georgiani. Alla manifestazione, indetta dalle organizzazioni in difesa dei diritti umani, molti portavano una stella gialla o un cartellino sul petto con la scritta “Anch’io sono georgiano!”.

Dopo l’arresto di 4 ufficiali russi sospettati di spionaggio, il Cremlino ha interrotto ogni relazione con la repubblica caucasica e ha moltiplicato i controlli sui georgiani che vivono in Russia.

Il commento sulla vicenda del liberale Vladimir Ryzhkov.

“Le autorità georgiane hanno provocato quelle russe. Una risposta era comprensibile, ma non come quella che c‘è stata, assolutamente esagerata… tanto da danneggiare la Russia stessa”.

La situazione è ancora più tesa dopo le ultime dichiarazioni di Sergej Ivanov. Il ministro della Difesa russo ha annunciato che l’esercito di Mosca è pronto a intervenire in Abkhazia e Ossezia del Sud in caso di attacco georgiano contro i due territori separatisti.

Venerdì circa 150 georgiani sono stati espulsi come “illegali”.
All’arrivo nell’aeroporto della capitale Tbilisi hanno incrociato 180 cittadini russi in fugaa dalla Georgia.

Questi ultimi sono partiti con rose, uva e vino: doni del ministro dell’economia georgiano Irakli Tchogovadzé, presente all’aeroporto per distendere gli animi.