ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le borse salutano la mancata fusione fra GM e Renault-Nissan

Lettura in corso:

Le borse salutano la mancata fusione fra GM e Renault-Nissan

Dimensioni di testo Aa Aa

I mercati internazionali reagiscono bene dopo l’annuncio della mancata fusione fra General Motors e Renault-Nissan. Le azioni del gruppo franco-giapponese salgono, mentre quelle della GM, primo costruttore mondiale di auto, sono scese, per poi assestarsi. In gravi difficoltà, GM ha varato un piano di ristrutturazione che ha tagliato migliaia di posti di lavoro. Ieri il direttore generale, Rick Wagoner, aveva precisato le ragioni del rifiuto:

“Non basiamo i nostri sforzi di risanamento su ulteriori partnership. Preferiamo limitarci a ciò che conosciamo e che possiamo controllare. Siamo comunque aperti a ulteriori collaborazioni nel caso in cui ci aiutino a migliorare più velocemente”.

Tramontato l’accordo globale,una collaborazione su qualche progetto specifico con GM potrebbe restare d’attualità, secondo gli esperti, ma già c‘è chi specula sulla possibilità che Renault-Nissan si rivolga ad altri costruttori, come Ford. Per ora, i diretti interessati smentiscono. Se fosse andata a buon fine, la fusione fra Nissan-Renault e General Motors avrebbe originato un gruppo in grado di controllare un quarto del mercato mondiale dell’auto.