ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ira non è più una minaccia per Londra: atteso il rapporto sul processo di pace in Ulster

Lettura in corso:

L'Ira non è più una minaccia per Londra: atteso il rapporto sul processo di pace in Ulster

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito repubblicano irlandese non è più un’organizzazione terroristica e non rappresenta più una minaccia per la sicurezza. Lo ha dichiarato Peter Hain, ministro britannico per l’Irlanda del Nord. Oggi è prevista la presentazione di un rapporto della Commissione indipendente che monitora il processo di pace in Ulster. Atteso l’annuncio che l’Ira ha cessato tutte le attività paramilitari e ha abbandonato in modo irreversibile la lotta armata.

Le conclusioni della Commissione saranno utili all’incontro, che si terrà entro la fine del mese, tra il premier britannico Tony Blair, il primo ministro irlandese Bertie Ahern. Incontro previsto prima che scada il termine stabilito da Londra e Dublino per il ripristino del governo semi-autonomo di Belfast. Cattolici e protestanti hanno tempo fino al 24 novembre per trovare un accordo. Altrimenti, il Parlamento dell’Irlanda del Nord, sospeso nel 2002, sarà soppresso e l’Ulster governato da Londra con la partecipazione di Dublino.

Se da un lato il processo di pace sembra aver funzionato, dall’altro la situazione politica è ancora instabile.