ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Darfur: l'UE preme per l'invio di truppe ONU

Lettura in corso:

Darfur: l'UE preme per l'invio di truppe ONU

Dimensioni di testo Aa Aa

José Manuel Barroso si è detto “molto preoccupato” per la situazione in Darfur. In visita a Khartum, il presidente della Commissione Europea ha cercato di convincere il governo sudanese ad accettare l’invio di forze delle Nazioni Unite in Darfur, la regione nell’ovest del Sudan in preda da più di 3 anni a una guerra civile che ha provocato almeno 200mila morti.

“Penso che il presidente abbia capito che c‘è il rischio che il Sudan si ritrovi isolato… e credo proprio che questo non sia nel suo interesse!”

Per ragioni di sicurezza, alla delegazione europea non è stata permesso di visitare un campo-profughi.

I 25 Stati dell’Unione Europea sono i principali finanziatori della missione militare dell’Unione Africana in Darfur, il cui mandato scadrà il 31 dicembre.

Il mese scorso il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha approvato l’invio nella regione di 20mila caschi blu, ma il presidente Omar Hassan Al-Bechir ha più volte rifiutato questa offerta, avvertendo che un tale dispiegamento di forze rischierebbe di aggravare la situazione.

Il conflitto in Darfur vede la popolazione di colore contrapposta alla minoranza araba, che è però maggioranza nel Paese ed è appoggiata dal governo, accusato di tollerare le feroci scorribande della tribù nomade-guerriera dei Janjaweed.

Ad Addis-Abeba Barroso ha espresso le sue perplessità al presidente della Commissione dell’Unione Africana Alpha Oumar Konaré:

“Nei prossimi 3 mesi bisogna rafforzare i contingenti dell’Unione Africana, nell’attesa che una soluzione politica possa portare il Sudan ad accettare l’arrivo di altre truppe internazionali”.

Intanto l’Unione europea ha annunciato lo stanziamento di nuovi fondi: 55 milioni di euro per l’Unione Africana e altri 40 milioni in aiuti umanitari.

Attualmente sono 7mila i soldati dell’Unione Africana impegnati in Darfur, ma dal maggio scorso gli scontri tra fazioni rivali sono in aumento.