ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

8 morti e 130 feriti negli scontri tra militanti palestinesi di Hamas e al Fatah

Lettura in corso:

8 morti e 130 feriti negli scontri tra militanti palestinesi di Hamas e al Fatah

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono continuate anche in serata le violenze tra le opposte fazioni palestinesi. A Ramallah, in Cisgiordania, è stato preso d’assalto da uomini di al Fatah il ministero dell’educazione. In tutta la giornata di domenica sono rimaste uccise otto persone e 130 sono rimaste ferite negli scontri scoppiati nella striscia di Gaza per le proteste dei dipendenti pubblici che non ricevono più lo stipendio dal mese di marzo.

I dirigenti palestinesi hanno invitato alla calma. “Chiediamo alle forze di sicurezza di ritirarsi dalle strade – ha detto il presidente Mahmudd Abbas -. Il governo deve fare di tutto per contenere la situazione usando mezzi pacifici e democratici che sono in sintonia con le tradizioni del nostro popolo”.

Il primo ministro palestinese Ismail Haniyeh ha detto che Israele potrebbe aprofittare della confusione nella striscia di Gaza per estendere la sua offensiva: “Chiedo ai cittadini di comportarsi in maniera responsabile nonostante le differenze. Specialmente in questo momento quando le forze di occupazione potrebbero estendere la loro aggressione su Gaza”.

E in nottata il ministero dell’interno ha chiesto alle forze di Hamas di ripiegare sulle posizioni occupate prima degli scontri.