ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: nessuna azione legale contro la SWIFT

Lettura in corso:

Belgio: nessuna azione legale contro la SWIFT

Dimensioni di testo Aa Aa

La Society for Worldwide Interbank Financial Telecomunications, società di gestione di dati bancari avrebbe violato le leggi europee sulla privacy inviando informazioni bancarie personali alla CIA dopo l’11 settembre. La Commissione europea ha fatto sapere di rimanere in attesa di un rapporto da parte del Belgio prima di procedere, dichiarando anche di avere poca autorità in merito.
“Credo sia assolutamente necessario – ha sottolineato il primo ministro belga, Guy Verhofstadt -, che adesso debba essere avviata una trattativa tra le autorità europee e quelle americane. Bisogna trovare un accordo per la tutela e la sicurezza dei dati. Naturalmente sono anche sicuro che per combattere il terrorismo si debba avere accesso a queste informazioni”.
Le ricerche fatte dagli americani dimostrano che le leggi europee sulla segretezza di dati non sono state rispettate e che le informazioni raccolte potrebbero essere usate per spionaggio industriale e finanziario contro le aziende europee. Il governo belga non ha escluso un possibile conflitto legale tra le due giurisdizioni.