ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I rifiuti killer della nave europea fanno un nuovo morto in Africa

Lettura in corso:

I rifiuti killer della nave europea fanno un nuovo morto in Africa

Dimensioni di testo Aa Aa

Greenpeace reclama un’inchiesta europea, la Costa d’Avorio chiede il sequestro della nave: la Probo Koala, che ha scaricato rifiuti killer in Africa, torna a far parlare di sé. L’imbarcazione si trova ora nel porto di Paldiski, in Estonia, bloccata dalla protesta degli ecologisti. La commissione d’inchiesta ivoriana vuole saperne di più sulla natura e la provenienza dei prodotti chimici trasportati.

Per il momento le autorità estoni si sono limitate a ordinare analisi: il colore – riconoscono – è strano, l’odore insopportabile ma non si può ancora concludere nulla. Le esalazioni emanate dalle sostanze, scaricate in Costa d’Avorio in agosto, hanno provocato ieri l’ottavo morto. Gli intossicati sono migliaia.

Dieci persone sono state arrestate nel paese africano, compresi due dirigenti della società olandese che ha organizzato il trasporto. La compagnia sostiene di aver avvertito che i rifiuti necessitavano di un trattamento speciale e, comunque, nega che si tratti di sostanze velenose.