ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: quattro anni di carcere per un episodio di nonnismo. La famiglia della vittima ricorrerà in appello

Lettura in corso:

Russia: quattro anni di carcere per un episodio di nonnismo. La famiglia della vittima ricorrerà in appello

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si conclude con la sentenza il caso di nonnismo che ha imbarazzato il ministero della difesa russo. Il tribunale militare incaricato ha condannato a quattro anni di prigione un sergente colpevole formalmente di “abuso di potere” su una recluta. La difesa chiedeva sei anni e fara’ appello. La vittima, picchiata e costretta a rimanere accovacciata per ore, ha dovuto subire l’amputazione delle gambe e dei genitali. Il caso risale alla fine del 2005 in una base sui monti Urali.

Questi episodi non sono rari nell’esercito ruisso: solo nel 2005 i casi dichiarati di nonnismo terminati delle condanne sono stati 550 secondo i dati forniti dalla giustizia russa. Secondo il rapporto dell’Organizzazione non governativa Human’s Right Watch, ogni anno in Russia sevizie, umiliazioni, percosse e stupri causano centinaia di tentativi di suicidio nelle caserme e migliaia di diserzioni.