ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Congresso laburisti britaanici: oggi parla Brown

Lettura in corso:

Congresso laburisti britaanici: oggi parla Brown

Dimensioni di testo Aa Aa

I laburisti britanici si guardano allo specchio in questo congresso di Manchester che, per la prima volta dall’inizio dell’era Blair, li vede in difficoltà nei sondaggi d’opinione. Oggi parla il ministro delle finanze Gordon Brown cui molti attribuiscono la regia occulta della fronda contro il premier. Fra il vecchio che non se ne vuole andare e il nuovo che non riesce ancora ad imporsi, il partito deve trovare la strada per gungere indenne ai due appuntamenti fissati: le dimissioni, che Blair è stato costretto a confermare entro un anno, pur ostinandosi a non volerne rivelare la data esatta, e il successivo appuntamento elettorale.

Il partito è diviso fra un premier che si ostina a rifiutare l’investitura ufficiale a Brown e il diretto interessato che, pur evitando ancora lo scontro aperto, comincia a lanciare segnali di rottura. Per esempio sulla riforma della sanità pubblica, considerata uno dei grandi fallimenti del programma laburista.

Brown oggi dovrà convincere i delegati, smarcarsi da Blair stando pero’ attento a non indebolire ulteriormente il governo. Blair a sua volta, martedi’ sarà costretto a contrattaccare, evitando pero’ di stroncare del tutto la candidatura Brown. In caso contrario rischia di aprire una lotta per la successione che puo’ travolgere il partito, affonssando le sue possibilità di restare al potere. L’equazione è difficile da risolvere.