ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svizzera: vittoria del sì al referendum su immigrazione e asilo politico

Lettura in corso:

Svizzera: vittoria del sì al referendum su immigrazione e asilo politico

Dimensioni di testo Aa Aa

Vittoria quasi plebiscitaria del sì in Svizzera per il giro di vite su immigrazione e asilo politico. Le urne hanno consegnato il loro verdetto: il paese ha detto si a una normativa tra le piu’ rigide d’Europa sugli stranieri. Piu’ netta la vittoria nei cantoni germanofoni che in quelli francofoni.

Per gli emigrati diventerà piu’ complicato ottenere l’asilo una volta inoltrata la domanda, ma sarà anche piu’ difficile ottenere il diritto di “richiedente”. Tutti i rifugiati, anche i perseguitati politici, dovranno presentare un passaporto entro 48 ore: bocciatura senza appello per i richiedenti non muniti di documenti di identità.

La legge era già stata avallata dal parlamento, ma aveva raccolto numerose critiche anche da parte dell’Alto Commissariato dell’Onu per i rifugiati. L’agenzia ha sottolineato che la normativa è arriva nel momento in cui il numero dei profughi è il piu’ basso degli ultimi 20 anni in Svizzera: 10 mila domande d’asilo nel 2005. In 10 anni solo un terzo delle richieste è andato a buon fine.