ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel: dopo i Balcani, l'allargamento Ue si deve fermare

Lettura in corso:

Merkel: dopo i Balcani, l'allargamento Ue si deve fermare

Dimensioni di testo Aa Aa

Allargamento dell’Unione Europea: basta così. Il cancelliere tedesco Angela Merkel è stata chiara: in futuro non ci sarà spazio per nuove promesse. In compagnia del Premier francese De Villepin e di altri 20 capi di Stato, nella cornice berlinese del Forum Internazionale della Fondazione Bertelsmann, Markel ha toccato l’argomento che immediatamente fa pensare al dossier della Turchia.

“Credo sia corretto dire che – ad esclusione dei Balcani – nel prossimo avvenire non possiamo fare nuove promesse di adesione” ha detto.

La posizione della Germania – prossima alla presidenza di turno nel primo semestre 2007 – è chiara: Berlino vuole per Ankara un partenariato forte, e non l’adesione vera e propria.

Merkel ha ricordato che i criteri per l’adesione sono uguali per tutti, ma nel caso della Turchia si aggiunge un tema di estrema importanza: la questione di Cipro. Divisa dal 1974 e la cui parte meridionale è entrata nell’Unione Europea nel 2004.