ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria, chi c'è dietro la rivolta? Secondo molti cittadini "la destra estrema"

Lettura in corso:

Ungheria, chi c'è dietro la rivolta? Secondo molti cittadini "la destra estrema"

Dimensioni di testo Aa Aa

Chi vuole la morte politica di Ferenc Gyurcsany? E’ la domanda del giorno a Budapest, dove in molti si dicono convinti che a soffiare sul fuoco, alimentando la tensione, siano coloro che sperano di dare il benservito al governo di centrosinistra. Secondo i vertici della polizia, però, i protagonisti delle azioni violente sarebbero dei giovanissimi, “in tutto paragonabili agli hooligans del calcio”, come ha spiegato un funzionario nel corso di una conferenza stampa in cui sono stati mostrati alcuni degli oggetti sequestrati ai rivoltosi.

Il braccio di ferro tra governo e opposizione si estende anche all’opinione pubblica, e riempie le prime pagine dei giornali con foto choc.

“Dietro le proteste ci sono gruppi della destra estrema, che organizzano azioni violente e si proteggono a vicenda”, dice una abitante della capitale, esprimendo una convinzione tutt’altro che rara tra gli ungheresi.

“La destra protesta perché non accetta l’esistenza di un governo di centrosinistra sin dalla fine della rivoluzione”, aggiunge un passante.

Ed è in questo scenario che il paese deve affrontare la realtà di una economia in affanno, col deficit al 10.1 per cento e il debito al 60 per cento del Pil. Una realtà che rende impossibile rispettare le previsioni di un ingresso nella zona euro nel 2010.