ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia, i militari spodestano il primo ministro

Lettura in corso:

Thailandia, i militari spodestano il primo ministro

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli autori del colpo di Stato, in Thailandia, sono apparsi in televisione. Il comandante in capo delle forze armate, Sondhi Boonyaratglin, ha spiegato che il putsch si è reso necessario per sbloccare la crisi politica innescata dal premier Thaksin Shinawatra e ha promesso il ritorno alla democrazia dopo un programma di riforme. Intanto, però, sono stati sospesi i diritti costituzionali e proclamata la legge marziale in tutto il Paese.

Stamani la situazione a Bangkok è calma, la rete di trasporti funziona normalmente. I militari hanno preso il potere pacificamente ieri pomeriggio. Da New York, dove si trova per partecipare all’assemblea generale dell’Onu, Shinawatra aveva dichiarato lo stato d’emergenza in un disperato quanto inutile tentativo di evitare il putsch. I golpisti sono stati ricevuti dal re Bhumibol Adulyadej, al quale hanno dichiarato fedeltà.

Thaksin Shinawatra, ex uomo d’affari, è stato l’unico premier thailandese a governare per un’intera legislatura. Ma quest’anno, la vendita esentasse all’estero del suo impero di telecomunicazioni, ha provocato durissime reazioni nella popolazione e una crisi politica che ha reso ingovernabile il Paese.