ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colpo di stato in Thailandia

Lettura in corso:

Colpo di stato in Thailandia

Dimensioni di testo Aa Aa

Ore convulse per la Thailandia in cui è in corso un colpo di stato. Il primo dopo 15 anni. E dalla capitale Bangok arrivano le prime immagini dei carroarmati, più di una decina che nelle scorse ore hanno circondato la sede del governo. Circa 50 soldati hanno poi fatto irruzione all’interno degli edidfici governativi ordinando alla polizia di deporre le armi.

Come dichiarato da uno stringato comunicato diffuso su tutte le reti nazionali si tratta delle forze fedeli al re della Thailandia che si sono impadronite del potere per dare vita ad “una commissione di riforma della costituzione e per mantenere la legge e l’ordine”. Tv e radio sono in mano ai ribelli.

Intanto il premier Taksin Shinawatra a New York per l’assemblea generale delle Nazioni Unite aveva dichiarato lo stato d’emergenza per la Thailandia e nominato un nuovo capo delle forze armate con lo scopo di gestire la situazione e riportare l’ordine nel Paese. Le forze armate che si sono impadronite del potere sono in chiaro contrasto con la poltica del Primo ministro accusato di poca democrazia.

Secondo quanto riferito nel comunicato letto in television il Premier sarà adesso cacciato anche se i ribelli stanno valutando in queste ore le modalità. La crisi nel Paese si è acuita negli ultimi mesi in particolare dopo l’annullamento delle elezioni lo scorso aprile. Le prossime erano state indette per il 15 ottobre.

Prima della lettura del comunicato il quinto canale, di proprietà dell’esercito aveva interrotto le trasmissioni e mandato in onda immagini della famiglia eale con musica di sottofondo senza alcun commento. Come già accaduto in occasioni di altri colpi di Sttato. Negli ultimi 74 anni ci sono stati 23 fra colpi di stato e tentativi falliti.