ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chrysler taglia ancora la produzione

Lettura in corso:

Chrysler taglia ancora la produzione

Dimensioni di testo Aa Aa

La strada è ancora in salita, per Chrysler: la casa di Detroit è costretta a un ulteriore taglio della produzione, prima di fine anno. Sono poco più di 700.000 i veicoli che la filiale americana di DaimlerChrysler conta di fornire ai concessionari, negli USA, entro fine anno. 140.000 in meno rispetto a quanto previsto a inizio anno. L’anno scorso, nello stesso periodo, Chrysler aveva consegnato oltre 1 milione e trecentomila vetture.

Dieter Zetsche, a capo del gruppo, spera che questo ulteriore taglio alla produzione basti a permettere ai concessionari di esaurire gli stock. La crisi di quest’anno è dovuta al venir meno della domanda di auto a trazione integrale e fuoristrada, che negli States, come sempre, erano state proposte in gran quantità. La stessa crisi ha riguardato anche le concorrenti Ford e General Motors, che hanno poi lanciato una vera guerra dei prezzi, proprio mentre si faceva più forte anche la concorrenza asiatica. Chrysler ha perso il terzo posto nel mercato americano, a favore di Toyota.