ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oltre un milione di europei chiede la soppressione della sede di Strasburgo dell'Europarlamento

Lettura in corso:

Oltre un milione di europei chiede la soppressione della sede di Strasburgo dell'Europarlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Un milione di internauti dicono basta alla spola degli eurodeputati fra le due sedi del parlamento. La petizione appoggiata da 130 parlamentari europei di tutti gli orientamenti politici per sopprimere la sede di Strasburgo ha raggiunto l’obiettivo prefissato: raccogliere un milione di firme. E le adesioni continuano a piovere sul sito http://www.onesat.eu

Ma che cosa ne pensano gli esperti? EuroNews ha intervistato Karel Lanoo del Center for European Policy Studies di Bruxelles: “Date le circostanze, non credo che le cose cambieranno molto. Dobbiamo vedere che cosa succede in Francia, tutto dipende dalla Francia. Sono in corso i preparativi per le elezioni dell’anno prossimo, e non penso che Chirac sia favorevole a un cambiamento di questo genere.
Anche perché, nonostante il milione di firme, spetterà al Consiglio europeo decidere, e non mi aspetto che il Consiglio si muova in qualche modo contro la Francia nel prossimi otto mesi. Una cosa del genere può essere cambiata solo sul lungo periodo. Potrebbe succedere, perché la situazione attuale e questo modo di lavorare è quasi insostenibile per il parlamento europeo. Io personalmente penso che dovrebbe succedere”.

La petizione è stata lanciata dalla liberale svedese Cecilia Malmström, con l’obiettivo di tagliare le spese legate agli spostamenti degli eurodeputati che, fra Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo, dove si trova la segreteria generale, costano ai contribuenti circa 200 milioni di euro all’anno. 4 mila bauli e 3 mila persone, tra parlamentari, impiegati e reporter migrano dalle 10 alle 12 volte all’anno fra le due sedi del parlamento.