ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sfida del Senato statunitense al presidente Bush

Lettura in corso:

Sfida del Senato statunitense al presidente Bush

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Senato statunitense sfida il presidente Bush sul delicatissimo nodo del trattamento dei detenuti di Guantanamo sospettati di terrorismo. La commissione Forze Armate, presieduta da John Warner, uno dei piu’ autorevoli esponenti del partito repubblicano, ha approvato un disegno di legge alternativo a quello proposto dalla Casa Bianca sugli interrogatori e i processi ai terroristi.

Il voto è l’ennesimo segnale della rivolta in corso al Congresso su questo tema, che lo stesso presidente ha cercato di placare con un visita a Capitol Hill. Ferma la posizione di Bush: “la proposta della Casa Bianca, ha detto il presidente, permette alla Cia di continuare il suo proprio programma per i detenuti piu’ importanti e di agire in un quadro giuridico caratterizzato da chiarezza legale”.

Al generale in pensione Colin Powell critico sulla posizione della Casa Bianca, Bush ha replicato sotenendo che al Pentagono la pensano diversamente. L’ex Segretario di Stato americano in una lettera al senatore repubblicano Mccain ha chiesto di bloccare il provvedimento. Secondo Powell il mondo inizia a dubitare del valore morale degli Stati Uniti nella lotta al terrorismo.

Il progetto di legge passato in commissione respinge anche i tentativi dell’ammistrazione Bush di ridefinire gli obblighi degli Stati Uniti nell’ambito delle regole delle Convenzioni di Ginevra.