ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svezia, socialdemocratici rischiano di perdere le elezioni dopo 12 anni

Lettura in corso:

Svezia, socialdemocratici rischiano di perdere le elezioni dopo 12 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Su cosa si gioca una campagna elettorale quando l’economia tira, la disoccupazione è contenuta e l’omogeneità sociale rimane ancora la regola? Benvenuti in Svezia, dove, domenica, il candidato del centrodestra Frederic Reinfeldt cercherà di strappare la guida del paese ai socialdemocratici, al potere da dodici anni. “E’ una partita che va giocata fino alla fine. Da anni l’esito non era così incerto. Impossibile fare pronostici”. Reinfeldt è alla testa di una coalizione composta da centristi e democratici cristiani, che invoca tagli alle tasse e ai sussidi pubblici, in un paese dove il prelievo fiscale è tra i più alti d’Europa e le sovvenzioni statali abbondano.

Il calo segnato dalla disoccupazione ad agosto potrebbe però favorire il premier uscente, Goran Persson. “Se procediamo sul cammino che ci indica l’opposizione, riducendo i sussidi per chi è senza lavoro, finiremo con il rendere la vita sempre più difficile a chi è meno favorito. E sarebbe la fine dello stato sociale in questo paese”. Grande assente di questa campagna elettorale, il tema immigrazione, nonostante anche in Svezia comincino a profilarsi i primi problemi di integrazione.