ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le difficili relazioni fra Usa e Siria potrebbero essere a una svolta.

Lettura in corso:

Le difficili relazioni fra Usa e Siria potrebbero essere a una svolta.

Dimensioni di testo Aa Aa

Grazie. Una semplice parola, che in un caso come quello di Stati Uniti e Siria può essere il segnale dell’inizio di un cambiamento. Non succede tutti i giorni che Washington esprima la sua gratitudine al nemico giurato, quella Siria che il Dipartimento di Stato accusa di appoggiare i terroristi fin dal 1979. Damasco subisce da allora sanzioni da parte di Washington, inasprite però nel 2004. Se le relazioni fra i due paesi non sono mai state facili, sono state infatti le dure critiche del presidente Bashar al-Assad all’invasione dell’Iraq, a far finire la Siria nella lista dei paesi dell’Asse del Male, come l’ha battezzato George Bush.

L’anno scorso, dopo l’assassinio dell’ex premier libanese Rafik Hariri, Washington ha richiamato il suo ambasciatore da Damasco. Molti a questo punto si chiedono se l’incidente di oggi possa contribuire ad allentare le tensioni, come farebbe pensare quell’eccezionale “grazie”, o dare la spallata definitiva a una relazione in equilibrio molto instabile.