ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Candidati al premio Sakharov, Ingrid Betancourt e Alexander Milinkievic

Lettura in corso:

Candidati al premio Sakharov, Ingrid Betancourt e Alexander Milinkievic

Dimensioni di testo Aa Aa

Ingrid Betancourt è stata candidata per il premio Sakharov del Parlamento europeo. La franco-colombiana è detenuta in ostaggio della guerriglia marxista in Colombia da quattro anni e mezzo. Già nel 2004 era stata tra i tre finalisti. Il partito popolare ha invece candidato Alexander Milinkievich, leader dell’opposizione bielorussa. Il premio Sakharov viene attribuito ogni anno alla personalità che piú si è distinta a favore della libertà di espressione. Tra gli altri candidati figurano anche un deputato libanese, Ghassan Tueni, in memoria del figlio giornalista assassinato per le sue posizioni anti-siriane. Tueni è stato proposto dai socialisti, mentre i liberali puntano su una donna che si batte per i diritti dei bambini in Cambogia, Somaly Mam.

L’anno scorso la borsa di 50.000 euro era stata divisa tra Reporter senza Frontiere, un’avvocatessa nigeriana e le Damas de Blanco, donne cubane che difendono i diritti dei prigionieri. In base alle nuove norme, quest’anno ci sarà un solo vincitore. Il verdetto si conoscerà entro dicembre.