ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

EADS: una banca pubblica russa rileva il 5%

Lettura in corso:

EADS: una banca pubblica russa rileva il 5%

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Cremlino entra di peso nell’aeronautica europea: una banca pubblica, la Vneshtorg, ha rilevato poco più del 5% del capitale di Eads, il consorzio aerospaziale europeo che controlla tra l’altro Airbus.
La direzione del gruppo ha immediatamente precisato che questa operazione non intacca i delicati equilibri franco-tedeschi:

al momento, Daimler-Chrysler controlla il 22,5% per la parte tedesca, mentre una quota analoga è divisa, per la parte francese, tra lo Stato e il gruppo Lagardere. Il governo spagnolo ha il 5,5%. Il patto di sindacato, comunque, garantisce a francesi e tedeschi il controllo su tutte le decisioni del gruppo, a cominciare dalla scelta dei manager, sempre equamente distribuiti tra i due partner fondatori.

E il Cremlino non intende modificare gli assetti, con questa operazione del costo di circa 1 miliardo di euro. Anche se fonti della banca hanno precisato che la quota non è stata rilevata a scopo speculativo, ma l’intenzione sarebbe piuttosto di consolidarla, nell’ottica di un “intervento dello Stato”. A lungo termine, quindi, i russi potrebbero reclamare un posto nel consiglio d’amministrazione.

D’altra parte, Eads ha una presenza forte in Russia, anche nel campo dell’aviazione militare.
Ma concorre anche agli appalti militari americani, e la presenza di un forte azionista russo potrebbe essere un ostacolo. La questione potrebbe essere affrontata nel vertice di fine mese tra Angela Merkel, Jacques Chirac e Vladimir Putin.