ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tony Blair: "Riconosceremo il nuovo governo palestinese di unità nazionale"

Lettura in corso:

Tony Blair: "Riconosceremo il nuovo governo palestinese di unità nazionale"

Dimensioni di testo Aa Aa

Obiettivo, rilanciare il processo di pace in Medio Oriente. Un percorso intrapreso dal premier britannico Tony Blair, che nel secondo giorno di visita nella regione ha affrontato, col presidente palestinese Mahmud Abbas, il tema di un nuovo governo di unità nazionale, per superare l’attuale boicottaggio internazionale nei confronti di Hamas.

“Un governo del genere, basato sui parametri posti dal Quartetto – ha detto il premier britannico -, offre la possibilità di un impegno da parte della comunità internazionale. E voglio aggiungere che se un simile governo sarà formato, credo che sia giusto che la comunità internazionale lo riconosca”.

Nella tappa israeliana del viaggio, ieri, Tony Blair ha incontrato le famiglie dei soldati israeliani rapiti a Gaza e in Libano. Ha promesso un impegno per la loro liberazione, che va ad aggiungersi all’iniziativa intrapresa dal segretario generale delle Nazioni Unite. Dal primo ministro Ehud Olmert, Blair ha ottenuto l’impegno a incontrare il presidente palestinese Abbas, ma con la precisazione che la liberazione del soldato sequestrato a Gaza resta prioritaria.