ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele toglie il blocco aeroportuale sul Libano ma la tensione non cala

Lettura in corso:

Israele toglie il blocco aeroportuale sul Libano ma la tensione non cala

Dimensioni di testo Aa Aa

Le pressioni del segretario generale dell’Onu, Kofi Annan, hanno prodotto l’effetto sperato: da stasera alle 18, ora locale, Israele leverà il blocco aero-navale sul Libano in atto da otto settimane

La decisione arriva dopo le minacce da parte del governo libanese di forzare il blocco.

Per la portavoce del governo israeliano, Miri Eisin, la riapertura di porti e aeroporti del Libano sarà resa possibile dal contemporaneo arrivo sul terreno delle forze navali tedesche. Israele soprattutto chiede un controllo rigido sui cargo in arrivo all’aeroporto internazionale di Beirut.

La notizia della fine imminente del blocco non scioglie tuttavia la tensione. Ieri al Cairo il ministro libanese degli Esteri, Fawzi Salloukh ha escluso che i due soldati israeliani rapiti all’inizio del conflitto possano venire liberati senza un negoziato e uno scambio di prigionieri.

Sul terreno, intanto, si va consolidando la presenza dell’Unifil. Sono 3250 gli uomini adesso impegnati e saranno 5000 entro una settimana. Mentre si lavora alla logistica continuano le iniziative politiche. Per la prossima settimana è atteso per una visita a Beirut il premier britannico Tony Blair.